alga kelp alga kelp

Alga Kelp

L'alga kelp presenta un colore bruno scuro con odore salmastro e vive nelle coste rocciose del mare Atlantico da cui viene raccolta nel periodo estivo. Sono innumerveoli le proprietà riconosciute a questa alga, tanto che viene commercializzata anche in compresse, da assumere come integratore alimentare naturale. Ha proprietà stimolanti del metabolismo generale, favorendo un'azione dimagrante. L’apporto di iodio organico contenuto in quest'alga infatti fa aumentare la concentrazione di ioduro intratiroideo normalizzando la sintesi degli ormoni tiroidei T4 (tiroxina) e T3 (triiodiotironina), la funzionalità tiroidea ed il tono metabolico.

L’integrazione di estratto di alga kelp viene pertanto indicata per favorire la stimolazione endocrina, la funzionalità tiroidea, la termogenesi, il dispendio energetico e quindi la funzione dimagrante. L'acido alginico, gli alginati e le altre mucillagini assorbono acqua in quantitativi pari a 6 volte il loro peso inducendo una sensazione di sazietà e di pienezza gastrica utile nel calmare l’appetito e controllare la fame compulsiva. Gli effetti ipolipemici, ipoglicemizzanti, sazianti e rimineralizzanti uniti alle proprietà stimolanti il metabolismo generale giustificano l’impiego dell'estratto di alga kelp come coadiuvante nel trattamento del sovrappeso soprattutto nelle situazioni di rallentato metabolismo basale. L’acido alginico inoltre assorbe il succo gastrico riducendo l’acidità: per questo viene indicato in caso di gastrite, esofagite da reflusso esofageo ed in altre situazioni predisponenti pirosi o iperacidità. La presenza dell’alginato favorisce una leggera azione lassativa meccanica riducendo nel contempo l’assorbimento dei metalli pesanti. Anche il mannitolo presenta proprietà lassative e diuretiche. Una ricerca giapponese ha utilizzato colture di gel di collagene in presenza di fibroblasti come modello dermale in vitro per osservare il processo di guarigione di ferite. Nell’uomo, applicazioni topiche di un gel contenente (1%) estratto acquoso del kelp sull’epidermide della guancia due volte al giorno per 5 settimane riducono lo spessore della cute migliorando nel contempo l’elasticità della stessa. Lo studio suggerisce quindi una funzione anti-aging dell’estratto utile nelle applicazioni cosmetiche.  Indicazioni per l’uso interno del kelp: astenia, convalescenza, linfatismo, stati carenziali, senescenza, disturbi della memoria; sovrappeso. Ipotiroidismo da carenza di iodio. Stipsi. Dislipidemie.

 



Inserire la data: 2013-05-18 áUltimo aggiornamento: 2014-06-23

Commento printer     E-mail   Facebook F

Le alghe