BAKLAVA VEGAN

Cosa serve:


Per la pasta e il ripieno:
175 gr pistacchi e noci
125 gr pinoli
5 ml cannella
8 chiodi di garofano
noce moscata grattugiata
30 gr zucchero
pasta filo
90 gr margarina

Per lo sciroppo:
succo di mezzo limone e buccia grattugiata
tre cucchiai di sciroppo d’acero
200 ml acqua
3 cardamon pods
30 ml di acqua di rose

Scongelate la pasta filo. Tritate le noci, i pinoli, i pistacchi, i chiodi di garofano e lo zucchero nel tritatutto, poi aggiungete la noce moscata grattugiata e un po’ di cannella.

 

Prendete una teglia da forno (20 x 30 circa) e tagliate i fogli della pasta della dimensione esatta del fondo della teglia (si deve evitare cioè che ci sia il risvolto lungo i bordi). Con un pennellino spalmare bene su un lato di ogni foglio la margarina (precedentemente fusa in un pentolino), adagiandoli poi uno ad uno nella teglia. Dopo aver ripetuto l’operazione per 8 fogli, versatevi sopra il trito di frutta secca, livellando bene lo strato; procedete poi mettendo altri 4 fogli, sempre imburrati su un lato. A questo punto con un coltello a sega tagliate delicatamente a rombi (o a quadratini) la torta, e infilate un chiodo di garofano al centro di ogni pezzo.

 

Nel frattempo avrete riscaldato il forno a 180°C; infornate per 30 minuti circa. Sorvegliate la cottura e fate molta attenzione che la pasta non si scurisca troppo! (Deve solo indorarsi un po’, ma non cuocersi troppo altrimenti la frutta secca si brucia).

 

Nel frattempo fate lo sciroppo: in un pentolino mettete 200 ml acqua, il succo e la buccia di limone grattuggiata, lo sciroppo d’acero e i cardamon pods. Mettete sul fuoco per 5 minuti, poi spegnete e aggiungete l’acqua di rose. Togliere baklava dal forno e versarvi subito lo sciroppo, distribuendolo bene su tutta la superficie. Servite a temperatura ambiente.

 

Questo dolce si mantiene anche parecchi giorno fuori dal frigorifero



Inserire la data: 2013-12-06 †Ultimo aggiornamento: 2014-01-30

Commento printer     E-mail   Facebook F

Il nostro Ricettario > Torte e desserts